maggio 12, 2012

NURSES OF THE WORLD, WE ARE LOOKING FOR YOU!

Hi! if you are a nurse, or a student nurse, we need you! please write here something about you and your way of working in the country you come from: we can create a huge community of nurses from all over the world! you can write a comment in the space below, write an e mail or write on our facebook space! Be part of this project and share your nursing esperience!

giugno 4, 2013

Eine italienische Krankenschwester in Dresden – Una infermiera italiana a Dresda

dresden

 

Ciao Chiara, come stai? cosa stai facendo in questo momento?

Bene! sono in Germania a Dresda a lavorare come infermiera in una clinica riabilitativa privata convenzionata.

Qual’è stato il tuo percorso di studi?

Liceo Scientifico e dopo laurea in Infermieristica all’ Università degli studi di Padova.

Come mai hai deciso di partire e andare a lavorare in Germania?

In realtà non c’è stata una motivazione particolare che mi ha spinto a partire. Di certo la voglia di vivere un’esperienza all’estero. E’ capitata questa offerta lavorativa che offriva un corso di lingua e un lavoro per cui ho studiato. Continua a leggere

maggio 26, 2013

Nursing e transizione. Considerazioni personali

Qualche giorno fa mi è capitata una cosa interessante, che mi ha offerto diversi spunti di riflessione e che mi piacerebbe condividere. Da qualche tempo una cara amica ha deciso che non si riconosceva più nel suo sesso biologico, quello femminile, e che per stare bene e sentirsi sé stessa voleva diventare un maschio. Ha scelto quindi un nome da uomo ed ha iniziato il processo di transizione ormonale. L’altro giorno mi ha chiamato al telefono: “ciao Laura, sono Marco, avrei bisogno di un favore, ti ricordi che ne avevamo parlato?”. “Marco chi scusa?” gli ho risposto. Era un po’ che non lo sentivo e la voce sta cambiando, non l’avevo riconosciuto. Dopo essermi scusata per la gaffe, mi sono fatta spiegare: gli serviva un aiuto per un iniezione intramuscolo di testosterone, l’ultima volta il suo medico di base gli aveva fatto  un male boia facendo scendere il farmaco, molto oleoso, troppo velocemente. “Certo” gli ho risposto, “quando ci vediamo?” “Stasera va bene? Vieni anche a cena?””Ok, perfetto”.

Continua a leggere

maggio 16, 2012

25 Maggio – Festa di Medicina

maggio 16, 2012

Ar du sjuksköterska, ta chansenochkomframätikarriärenJ

År du sjuksköterska, ta chansenochkomframätikarriärenJ: this sentence means: “If you are a nurse, take your chance and come here to build your career” and you can find it everywhere in the city centre of Stockholm. Seen by the point of view of an Italian, it sounds very weird. Here in Sweden the nurse is an important professional role, qualified and for this reason independent. An example: in Sweden to become a nurse you have to attend three years of university and then you can start to work in a surgery or medicine unit. You can even study more years and specialize in ICU nurse, district nurse, stroke nurse, pediatric. Etc. You need an year to specialize and then you can gain more money and be more free. In ICU the auxiliary staff  cleans the patients, controls the vital parameters, gives drugs via sound. The nurse, in the meantime, examines the general condition of the patient, manages the ventilator and some drugs without asking to the doctor. Continua a leggere

maggio 15, 2012

“År du sjuksköterska, ta chansenochkomframätikarriärenJ

 

Ebbene sì, questa frase, che tradotta significa “Se sei infermiere, cogli l’occasione e vieni a fare carriera”, la si può trovare in ogni metro del centro di Stoccolma. Vista con gli occhi di un italiano, consapevole di cosa voglia dire essere infermiere al giorno d’oggi in Italia, fa un certo che, diciamo pure che stupisce. Il punto è che qui l’infermiere è considerato una figura professionale di rilievo, competente nel suo campo e per questo indipendente. Tanto per farvi capire.. Il corso di laurea dura tre anni come in Italia e una volta laureati si può iniziare a lavorare in reparti di medicina o chirurgia, ma si può anche decidere di specializzarsi, studiando un altro o più anni, per diventare infermiere di terapia intensiva, district nurse, stroke nurse, infermiere pediatrico, ostetrica, e chi più ne ha più ne metta. L’anno di specializzazione ti permette, detto con franchezza, di guadagnare molti più soldi e di essere sempre più autonomo. In terapia intensiva ad esempio è l’OSS che si dedica all’igiene, controlla i parametri vitali, somministra la terapia per sonda e aspira il paziente quando vuole, mentre l’infermiere, che ha due pazienti, si occupa di valutare il loro stato generale, di cambiare se necessario i valori della ventilazione, di somministrare boli di sedazione e certa terapia endovenosa anche senza consultare il medico. La district nurse invece è un’infermiera che lavora in un distretto, ossia ogni giorno riceve nel suo ufficio personale pazienti di qualsiasi tipo (da diabetici e ipertesi a pazienti con piaghe da decubito o con problemi psico-sociali) prendendo indipendentemente qualsiasi decisione di tipo infermieristico e seguendoli per tutto il periodo necessario. Il paziente da suo canto chiede informazioni rispettando e stimando la figura che ha di fronte, senza dubitare della professionalità di questa e delle decisioni prese e senza mai esigere il parere di un medico. Continua a leggere

maggio 12, 2012

How to become a nurse in Italy

To become a nurse in Italy it is necessary to attend three years of university: each year is divided between theoretical lessons and practical internship at the hospital. To pass the year, you have both exams and practical tests. The topics of study are the most various: from anatomy to pathology, communication, psychology, law of nursing, surgery, medicine, ICU nursing ecc. At the end of the three years you have to prepare an essay (thesis) on a topic you can choose: you have a final big exam (qualification test) and then you can call yourself a nurse. How is the profession of nurse in Italy? Mainly, in Italy nurses prepare and give drugs to the patients, medicate surgical wounds, somewhere they still clean up the patients: they even do other practical things like taking blood samples and  help and collaborate with doctors. There are many differences between units. The profession of nurse is not very well remunerated and there are still a lot of fights between doctors and nurses. More over, the common vision of nurse in Italy is very stereotyped because most of the people think that they just clean up people and are submitted to doctors. The goal of the next years is to improve the status of nurses making the common people understand that nursing is a independent profession. Another big target is to change the nurses old style mind putting the patients at the centre of the assistance instead of just caring about practical and predetermined performances.

For any other information, just write in the space  below.

Laura

maggio 12, 2012

12 MAGGIO: GIORNATA DELL’INFERMIERE

Buona giornata infermieri! un augurio a chi sta lavorando, a chi spera di poter presto farlo e a chi sta ancora studiando!

maggio 12, 2012

Stasera! rassegna di eventi nel padovano

Studente! non sai  che fare stasera? ecco qualche proposta:

BLACKBIRD all’ex macello: (ore 21.30 Via cornaro 1, ingresso libero), Band synth-pop di San Francisco nata da un’idea di Saunders Maramag, esordisce alla fine del 2011 con “Summer Heart”, e si muove tra sperimentazione sonora e visioni digitali. http://www.macello.org

 

BUBE SAPRAVIE ai bastioni S. Croce: echi circensi ed est europei legati al klezmer e ai balli popolari, che si fonde con ritmiche sudamericane spaziando dal tango argentino al jazz contemporaneo. Festival “so far so good”fino a domenica 13 maggio. happy hour dalle 18 alle 20.

PIAZZOLA LIVE 2012: ore 18 african music, ore 20 dj Bose, ore 21.30 Bistrad, a seguire il Porco Trio. Evento ecosostenibile nel bellissimo contesto del parco di fronte a villa contarini, Piazzola sul Brenta.

CHIUSURA STUDIO 2: the rock ‘n roll experience. Per la chiusura estiva del nuovo circolo arci presenti artisti di calibro: Enrico Gabrielli dei Calibro 35, Ago e Dario de Lombroso, Alessandro Contini e Gianluca De Robertis de il Genio e tanti altri. Dj set Momo aftershow. Entrata 10 euro più tessera arci, viale del Lavoro 2, Vigonovo.

L’imbarazzo della scelta!

 

maggio 7, 2012

Nursing transculturale: la figura dell’infermiere nell’attuale società scientifica, che persegue finalità solidaristiche e si attiva nei campi della tutela dei diritti civili.

Rispondendo ad una richiesta di collaborazione pubblico un questionario di tesi. Chi gentilmente vorrà compilarlo può poi spedirlo alla seguente mail: caterinasorrentino858@gmail.com (studentessa di infermieristica di Tor Vergata). Speriamo poi di avere un pezzo con i risultati! (E’ rivolto a chi è già infermiere)

 QUESTO QUESTIONARIO E’ UN’ANALISI SULLE CONOSCENZE DELLA “SALUTE TRANSCULTURALE” E SULL’ ACCESSO AI SERVIZI DEL SISTEMA SANITARIO NAZIONALE PER GLI IMMIGRATI IN ITALIA Continua a leggere